Moda primavera/estate 2021

Dopo diversi mesi invernali passati costretti in casa l’unica cosa a cui si può pensare ora è la speranza di un miglioramento con l’avvento dell’estate, allora perchè non impiegare il proprio tempo a riorganizzare l’armadio per essere pronti ad avere un look all’ultima moda?

I trend di questa primavera/estate 2021 urlano colore, infatti la gamma di colorazioni è vastissima e tocca tutti i punti del cerchio Itten. 

Partendo dai colori caldi troviamo i colori della terra, ovvero marrone, beige e color carne, e dirigendoci verso tinte più accese troviamo l’arancione, in tonalità intense, ed il rosso che punta più sulle tonalità sgargianti ed appariscenti. Sempre della gamma dei colori caldi una tonalità che non può mancare è il giallo brillante, come ad esempio il giallo limone.

Spostandoci sui colori freddi troviamo tonalità più tenue e tendenti al pastello, come rosa confetto e rosa pastello, lilla, glicine ed azzurro cielo.

L’unico colore che fa eccezione è il verde, ovvero un colore freddo ma che andrà di moda in tutte le sue varianti, dalle più intense e scure a quelle più delicate: salvia, sottobosco, pisello, menta e persino lime.

Ovviamente di tutti i colori anche il classico bianco sarà visto per le strade come da tradizione, sia nelle varianti sporche come panna e burro, sia il classico e pulito bianco ottico.

I colori potranno essere indossati in maniera fantasiosa con miscugli ed intrighi, oppure in versione monocolore. Torneranno di moda le fantasie a pois grossi e le stampe di fiori, sempre di dimensioni abbastanza importanti.

per quanto riguarda la tipologia di indumenti saranno una chicca i corsetti di qualsiasi genere, che hanno raggiunto l’apice di popolarità negli ultimi mesi grazie alla nuova serie tv netflix Bridgerton. 

I vestiti come sempre saranno un classico estivo ma i più gettonati saranno quelli midi e maxi, e le gonne oltre che lunghe saranno anche ampie e fresche.  Rara sarà la visione di qualsiasi indumento aderente e stretto.

Su tutti i capi la parte superiore sarà generalmente vaporosa, quindi si parla di maniche a palloncino e spalle a sbuffo, oppure con una smanicatura classica con spalline sottili. 

Le scollature saranno pazze, dalle scollature asimmetriche a quelle con reggiseni a balconcino. Ma anche quelle classiche ed eleganti, come quelle a V, a paletta e squadrate, continueranno a far parte dell’inventario della moda delle prossime due stagioni.

La comodità farà al 100% parte di questa moda estiva, infatti gli indumenti saranno abbastanza ampi e non sarà tipica la linea della vita segnata.

Passando al tessuto saranno prediletti per la produzione tessuti sottili, leggeri e velati, con utilizzo abbondante di tessuti semi trasparenti, seducenti ed eleganti.

Versace, Versace, chanel
Valentino, Bottega Veneta, Bottega Veneta
Valentino, Armani, Boss
Philosophy di Lorenzo Serafini, Alberta ferretti, Ferragamo
Miu Miu, Bottega Veneta, Alberta Ferretti
Max Mara, Jacquemus, Jacquemus
Hermès, Jacquemus, Givenchy

Gonne e eyeliner anche per i ragazzi

Da sempre trucco e abiti sono visti come degli accessori prettamente femminili, ed è per questo che vengono ritenuti un lusso che solo le donne si possono permettere. Negli ultimi tempi, però, sui social alcuni ragazzi si sono scatenati e hanno rifiutato i canoni imposti dalla società, iniziando ad utilizzare i cosmetici per esprimere la loro personalità e dare sfogo alle loro idee di bellezza. Sui social alcuni hanno già rivendicato la possibilità di poter usare il mascara, mentre influencer come Vinnie Hacker, Fedez e Lil Huddy hanno dimostrato che trucchi tradizionali come eyeliner, matita e smalto colorato possono essere utilizzati anche dagli uomini senza che perdano la loro preziosa mascolinità. Anche marchi famosi di cosmetici stanno iniziando a produrre linee di make-up maschili, come la linea Boy de Chanel  di Chanel, uscita nel 2018.

Ma non solo il trucco è oggetto di ribellione, infatti dallo scandalo sul red carpet di Billy Porter nel 2019, a quello più recente che ritrae il cantante britannico Harry Styles sulla copertina di Vogue novembre 2020 mentre indossa una gonna, gli uomini sempre più frequentemente stanno iniziando ad usare indumenti e colorazioni di stoffe che fino a poco tempo fa erano un’esclusiva femminile. Per dimostrare che non esistono realmente vestiti da donna o da uomo anche il famoso cantante italiano Ghali ha iniziato ad indossare scarpe e stivali muniti di tacco.

Ormai anche i marchi di moda più famosi stanno iniziando a produrre sempre più linee di moda unisex e genderless iniziando dalle camicie in pizzo per uomo di Gucci fino ad arrivare ai gioielli senza sesso di Valentino.

Con la Generazione Z si sta iniziando un passaggio dall’unisex all’a-sex, un concetto di moda con libertà di espressione e uguaglianza dei sessi.

Harry Stiles, shooting per copertina Vogue
Vinnie Hacker, dal profilo Instagram @vinniehacker